Politica » Roma

“Tempo scaduto per la reggenza. Convochiamo l’Assemblea ed eleggiamo un nuovo segretario”. I circoli scrivono al PD romano

Riceviamo e pubblichiamo la lettera sottoscritta da numerosi circoli del PD (Colli Aniene, Esquilino, Flaminio-Villaggio Olimpico, Infernetto, Ispra, Marconi, Ottavia-Palmarola, Trastevere, e il coordinamento del Circolo Monteverde Vecchio) e che in queste ore sta ottenendo altre adesioni. La lettera è indirizzata al Presidente dell’Assemblea PD Roma, Eugenio Patanè, al Presidente della Direzione PD Roma, Emilio Mancini (e per conoscenza al segretario del PD Lazio Enrico Gasbarra).

 

 

Cari Eugenio ed Emilio,

superata la campagna elettorale per le amministrative e conclusa anche la fase di formazione della Giunta comunale riteniamo che sia interesse del Partito romano chiudere quanto prima la gestione provvisoria e straordinaria affidata dal Segretario regionale alla responsabilità di Eugenio.

Ricordiamo che la comunicazione inviata lo scorso 3 maggio ai segretari dei Circoli romani precisava “che l’incarico che il segretario Enrico Gasbarra ha conferito al Presidente dell’assemblea del PD Roma è relativo alla presentazione delle liste comunali e municipali, al coordinamento della campagna elettorale con invito alla costituzione di un comitato elettorale di sostegno al PD e al candidato Sindaco Marino, ed infine alla convocazione dell’assemblea così come previsto dallo statuto”.

Non comprendiamo quindi quanto prospettato nella convocazione della Direzione romana prevista per martedì prossimo, in cui si parla della “necessità di costituire un coordinamento per la gestione politica e organizzativa della Federazione anche in vista del Congresso nazionale”. Né lo Statuto nazionale, né quello regionale, né il regolamento cittadino prevedono la possibilità di istituire un organismo di coordinamento. Tutti i documenti dispongono invece che, nelle circostanze presenti, si proceda alla convocazione dell’Assemblea (unica sede legittima e abilitata) e alla elezione di una/un segretaria/o.

Ovviamente non abbiamo nessuna obiezione a che la questione venga prima esaminata e discussa in Direzione, ma ogni proposta e ogni decisione vanno poi ricondotte in sede di Assemblea. Anche perché deve essere prevista la possibilità che vengano avanzate candidature alternative, e non sarebbe certo nei poteri della Direzione metterle ai voti.

Chiediamo quindi di provvedere quanto prima possibile, e comunque entro luglio, alla convocazione dell’assemblea cittadina, ponendo all’ordine del giorno l’elezione della/del segretaria/o.

Infine sollecitiamo nuovamente Eugenio a rendere pubblici i dati degli iscritti al Partito nel 2012 distinti per Circolo di appartenenza, condizione basilare e preliminare al fine di intraprendere il percorso congressuale con la necessaria trasparenza.

Certi della vostra sensibilità ai temi qui proposti vi salutiamo cordialmente.

By