Cultura

Teatro dell’Opera, Peciola (SEL) attacca Marino: “Sta sbagliando e gli faremo cambiare idea”

peciola-280x140

“Licenziare 182 persone e’ una rottura del patto sociale. In maggioranza i lavoratori dell’Opera di Roma si erano espressi per il piano industriale. Se lo ricordino il sindaco, il Cda e il ministro Franceschini”. Lo ha detto il capogruppo di Sel in Campidoglio Gianluca Peciola in una conferenza stampa al Senato sulla vertenza dell’Opera con senatori, deputati e dirigenti del partito. “Diciamo no ai licenziamenti e alle ‘esternalizzazioni’, ma anche al consociativismo, che non deve piu’ esserci all’Opera – ha aggiunto Peciola -. I scioperi all’Aida sono stati un errore durante una trattativa delicata, ma la soluzione non e’ una mannaia dei tecnocrati”. Sull’ipotesi che Sel lasci la maggioranza capitolina del sindaco Ignazio Marino, Peciola ha risposto: “Non e’ importante il fuori o dentro, siamo dentro la maggioranza con autonomia di giudizio. E il sindaco sui diritti civili e su altri temi sta facendo cose molto importanti per noi. Ma sull’Opera sta sbagliando e noi ci batteremo in tutte le sedi per fargli cambiare idea”.

By