Cultura

Sociale, Valentina Grippo: “Fare figli è atto eroico”

“Mettere al mondo un figlio a Roma e’ considerato troppo spesso un atto di eroismo, che si basa sul welfare familiare, sul sostegno orizzontale tra amiche, su equilibrismi dei genitori, a fronte di quelle strutture che invece in altri Paesi del mondo esistono e che mancano da noi. Questa e’ una delle principali cause alla base del bassissimo tasso di natalita’ nella Capitale”. È lo sfogo del consigliere comunale Valentina Grippo, promotrice di un convegno sull’assistenza alla genitorialita’ in Campidoglio. “Accanto agli asili nido, ai servizi integrati, a un modello avanzato di convenzioni e concessioni che aumentino i servizi scolastici per la prima infanzia- prosegue- si devono mettere in atto una serie di azioni a sostegno della maternita’ dal punto di vista organizzativo prima ancora che ideologico”. Un’azione che va intrapresa dal primo livello del territorio, secondo il consigliere, “con il governo di prossimita’. Quindi si va dal Municipio alla Regione fino all’Europa per realizzare un intervento integrato, dove mettere i giovani al centro delle priorita’ della citta’. Su questo lavoreremo insieme al sindaco e all’assessore Cattoi, che hanno dimostrato grande sensibilita’ sul tema puntando su una costruzione della citta’ a misura di bambino- conclude Grippo- e per farlo davvero bisogna partire da qui”.

By