Campidoglio

Si inaugura la fantastica Nuvola. Accanto però alle torri diroccate…

IMG_1265

Sarà inaugurato domani, alla presenza del premier Matteo Renzi, il nuovo “Roma Convention Center La Nuvola”, l’avveniristico centro congressi voluto dall’ex sindaco Walter Veltroni e progettato dall’Archistar Alessandro Fuksas. L’evento, che sarà trasmesso in diretta televisiva sui Rai 1 alle 18,30, dimostra che, con le persone giuste al posto giusto, è possibile sbloccare in tempi rapidi opere che procedevano al rallentatore. Il nuovo management di Eur Spa, Roberto Diacetti (Presidente) ed Enrico Pazzali (AD), ha infatti trovato la quadra sulla difficile eredità economica del passato, portando a compimento l’opera in brevissimo tempo.  Con una capienza di 8.000 posti, la Nuvola punta a accogliere eventi medio-grandi.

Abbiamo visitato in anteprima la struttura e vi proponiamo in anteprima delle foto scattate dal nostro inviato, mentre gli operai completavano con modalità “alpinistiche”, la pulizia del telo interno che avvolge l’auditorium, da cui nasce il nome del centro congressi. Un’opera che lascia senza fiato tanto è bella e importante, mortificata pesantemente dagli scheletri della Beirut dell’EUR, che, grazie alle scelte della giunta Raggi che hanno fatto saltare l’accorto con TIM, rischiano di rimanere allo stato di scheletro ancora per molto. Ma che importa? Quello che conta è dare la sensazione di essere contro i “poteri forti” che invadono Roma di frigoriferi. E se questo comporta rallentare la vendita da 50 milioni di euro  della “Lama”, l’albergo adiacente al centro congressi che affaccia proprio sulle torri, funzionale a completare il risanamento di Eur Spa.  Pazienza.

img_1265img_1259img_1258img_1252img_1246img_1241img_1233img_1229img_1225

By