Roma

Rifiuti: scontro Campidoglio – Cerroni. E nelle strade di Roma va in scena l’ennesima emergenza

rifiuti-strada-romaPotrebbe essere arrivato definitivamente al suo epilogo il rapporto, gia’ travagliato, tra il Campidoglio e il Colari, il consorzio che da decenni gestisce lo smaltimento dei rifiuti a Roma, compresa l’ormai chiusa discarica di Malagrotta. La goccia che ha fatto traboccare il vaso e’ stata la presunta indisponibilita’ dell’azienda di Manlio Cerroni a ricevere i rifiuti dall’Ama in un momento di difficolta’ che ha portato alcuni municipi della Capitale a sfiorare l’emergenza. Il sindaco Ignazio Marino va all’attacco e rimanda al mittente quelli che lui stesso definisce “ricatti inaccettabili”. “Ho chiesto ai miei uffici di lavorare con l’azienda della citta’ tutta la notte – scrive Marino in una nota – per individuare subito una soluzione alternativa attivabile gia’ dalle prime ore del mattino”. La replica del consorzio non si fa attendere e punta sulla presunta “gravissima morosita’” dell’Ama “che condurra’, inevitabilmente, alla conseguente impossibilita’ di proseguire nell’attivita’, con danni gravissimi ed irreparabili”. Ad accendere la miccia delle polemiche sono state le parole dell’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, al Messaggero. “Non accuso nessuno – ha detto -, ma non posso fare a meno di registrare che quando ci sono situazioni di difficolta’, Colari limita immediatamente l’operativita’ dei suoi impianti”. In una lettera inviata al presidente dell’Ama, Daniele Fortini, il consorzio ha sottolineato che la “gravissima morosita’” da “molte decine di milioni di euro” porta Colari a non essere “piu’ nella condizioni di poter corrispondere quanto dovuto ai propri fornitori, con il prevedibile ed incombente rischio di non poter proseguire il conferimento presso gli impianti di questi ultimi, interrompendo cosi’ drammaticamente tutta la catena”.

By