Roma

Rifiuti, Ignazio Marino: “Nel 2016 differenziata al 65%. E ora alleanza Ama-Acea”

raccolta-differenziata

“Dobbiamo fare di piu’, l’obiettivo e’ arrivare al 65% entro il 2016, nel rispetto degli obiettivi del Patto per Roma. Ci vogliono risorse, volonta’ politiche, capacita’ manageriali per raggiungere questo obiettivo. Ma ci vuole anche il contributo attivo di tutti i cittadini”. Cosi’ il sindaco di Roma Ignazio Marino intervenendo al convegno ‘Efficienza energetica e Ciclo dei rifiuti – Nuove idee per lo sviluppo sostenibile di Roma’. “La raccolta differenziata e’ una cultura del vivere quotidiano – spiega – Significa che ogni giorno dobbiamo dividere, con attenzione, i nostri rifiuti in cinque parti: umido/organico, carta, plastica, vetro e indifferenziato. E’ una pratica che richiede un impegno costante, nelle nostre case, nei nostri cortili, nelle nostre strade. Per gestire il problema dei rifiuti e’ necessario riscrivere il patto sociale e culturale che regola i rapporti tra cittadini e istituzioni, come e’ successo a Berlino, a Londra, a Barcellona, a Vienna”.

Il primo cittadino di Roma Capitale ha indicato una road map per uscire definitivamente dalla crisi-rifiuti: “Oggi e’ arrivato il momento di avere una alleanza tra una azienda come Ama, controllata al 100% dal Comune e una azienda come Acea, che deve guardare all’ interesse degli azionisti ma con una missione che deve tenere conto dell’interesse dei cittadini che hanno il 51%”. (Fonte ANSA)

By