Campidoglio

Parla Tredicine: “Resto nel Pdl. Tra Forza Italia e NCD scelgano i miei elettori”. Probabile una candidatura alle Europee

Il Pdl non esiste più, ma non nell’Assemblea Capitolina dove resiste un ultimo baluardo politico. Giordano Tredicine, infatti, non ha ancora deciso se aderire a Forza Italia o al Nuovo Centrodestra.
“Sono stato eletto nel Pdl e resto nel Pdl – ha spiegato il consigliere di Roma Capitale in un’intervista a Il Monitore Romano  – Decideranno gli elettori che mi hanno mandato in Campidoglio: li consulterò in una serie di assemblee”.
Nonostante la presa di posizione di Tredicine, la scissione del Popolo della Libertà è ormai storia. E’ cambiata anche la geopolitica  dell’Aula Giulio Cesare. Proprio una settimana fa, nasceva il gruppo del Nuovo Centrodestra, composto da Sveva Belviso, eletta Capogruppo, Livia Mennuni, Marco Pomarici e Marco Cantiani (proveniente dal gruppo Misto).
L’unico indeciso è rimasto Giordano Tredicine, per il quale acquista sempre maggior peso una candidature alle prossime elezioni europee.
di GIANLUCA LEONARDI 

 On. Tredicine, a quale formazione politica aderirà, Forza Italia o Nuovo Centrodestra?
“Faccio parte del PDL. E’ un partito che ancora esiste, e a cui sono legato da un vincolo morale. Sono stato eletto nelle fila del Pdl e un’eventuale presa di posizione la dibatterò confrontandomi con i cittadini durante le assemblee pubbliche che sto tenendo nei Municipi”.

Si vocifera di una sua possibile candidatura alle elezione Europee…
“E’ una possibilità. Ne ho parlato con esponenti di Forza Italia e anche del Nuovo Centrodestra, comunque non sarà una decisione che prenderò da solo. Ho un obbligo morale verso i Cittadini romani che mi hanno dato la loro fiducia. Dovrò capire se potrò rappresentare meglio le istanze dei cittadini dal Parlamento Europeo o se continuare in Campidoglio. Come ho già detto, sto tenendo delle assemblee pubbliche nei Municipi, in queste sedi ne discuterò e rimetterò la decisione nelle mani dei cittadini”.

Ci può dire la sua sul bilancio comunale?
“L’obiettivo è portare il Comune al Commissariamento. Abbiamo presentato innumerevoli emendamenti senza riscontrare la voglia di una effettiva collaborazione, non c’è dialogo con le forze di Maggioranza”.

By