Cultura

“Nato in Italy”: ultima serata al Teatro Italia per lo spettacolo di Antonio Giuliani

giuliani

Un lungo spettacolo dedicato all’Italia, un mix calibrato di umorismo e riflessione. Questo e molto altro è lo spettacolo di Antonio Giuliani “Nato in Italy”, in programma fino a questa sera al Teatro Italia di Roma.

Attraverso la sua comicità spontanea e diretta, Antonio Giuliani ci invita a riscoprire quel sano orgoglio di essere italiani, e la fortuna di vivere in un paese stupendo. Come sottofondo, una colonna sonora composta dai pezzi storici della musica nostrana.

L’Italia, paese colmo di storia, di cultura, di grandi uomini che con le loro gesta hanno reso, questa, una nazione traboccante di ricchezze.
L’Italia, una terra che fonda le sue radici sulle tradizioni e sui ricordi indissolubili di emblematici accadimenti, grazie ai quali, agli occhi del mondo, il nostro viene visto come un paese da invidiare e che forse siamo proprio noi italiani a non riuscire ad apprezzare a pieno. Questa è la partenza dalla quale prende vita il nuovo spettacolo di Antonio Giuliani, per far rinascere quel meraviglioso nazionalismo che stiamo perdendo, quei valori che sono da sempre appartenuti a noi italiani, quei punti saldi scolpiti nelle nostre vite, che stanno lasciando posto, alle contaminazioni culturali che approdano dall’estero. Lo show di Giuliani miscela con sapiente maestria momenti d’assoluta comicità, fatta di battute incalzanti e un’ironia mai sopra le righe, con attimi più riflessivi volti a sottolineare lo spirito e lo spessore morale che appartiene agli italiani. Un irrefrenabile susseguirsi di istantanee del nostro paese, sviluppate chiaramente in chiave umoristica e contrapposte ai paradossi e le contraddizioni relative alle altre nazioni, una scena capace di consegnare al pubblico la visione di un’Italia che mai andrebbe dimenticata e un mix musicale tra il passato e il presente appartenente all’immenso repertorio italiano, daranno vita a uno show imperdibile! Vieni a riscoprire l’orgoglio e la fierezza della nostra terra!

By