Municipi

Municipio I, approvata mozione a sostegno del Registro Comunale delle Unioni Civili. “Diritti civili e uguaglianza tra i cittadini al centro dell’azione politica”

Il Consiglio del Municipio I Roma Centro, convocato nella sede di Via della Greca n. 5, ha approvato una mozione a sostegno del Registro Comunale delle Unioni Civili. A darne notizia Tommaso Michea Giuntella (Capogruppo PD Municipio I Roma Centro), Mauro Cioffari (Capogruppo SEL Municipio I Roma Centro) e Nathalie Naim (Capogruppo Lista Civica Marino).

“La mozione approvata oggi dopo oltre sei ore di ostruzionismo da parte delle opposizioni di destra”, dichiarano Giuntella, Cioffari e Naim in una nota congiunta, “è frutto dell’impegno della relatrice Sara Lilli, della Presidente della Commissione Diritti Iside Castagnola, dei Gruppi di maggioranza (PD – SEL – Lista Civica Marino) e del lavoro svolto nelle Commissioni che hanno esaminato e approvato l’atto. Al centro della nostra azione politica, a sostegno dell’approvazione del Registro Comunale delle Unioni Civili, i Diritti Civili e l’uguaglianza tra i cittadini. Nuove forme di convivenza contribuiscono ad arricchire il concetto di famiglia”.

“Stigmatizziamo”, continuano Giuntella, Cioffari e Naim, “l’atteggiamento ideologico, irresponsabile ed ostruzionistico assunto oggi in Aula dalle opposizioni di destra”.

“In Italia”, ricordano Giuntella, Cioffari e Naim, “le persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali e le coppie conviventi eterosessuali non godono ancora di pieni diritti e spesso vivono situazioni di discriminazione nei diversi ambiti della vita familiare, sociale e lavorativa a causa del perdurare di una cultura condizionata dai pregiudizi”.

“La condanna verso i sempre più frequenti episodi di discriminazione e di violenza nei confronti delle persone GLBT”, continuano Giuntella, Cioffari e Naim, “da sola non è sufficiente ad arginare l’omofobia e la transfobia. Le istituzioni devono dare un segnale di apertura e di accoglienza che vada nella direzione del riconoscimento della pienezza dei diritti delle persone”.

“In questi ultimi anni”, ricordano Giuntella, Cioffari e Naim, “diverse amministrazioni locali e regionali hanno avviato politiche di inclusione sociale rivolte alle persone omosessuali, transessuali ed alle coppie conviventi eterosessuali sviluppando azioni positive ed approvando provvedimenti amministrativi volti a promuovere l’identità, la dignità e i diritti delle persone GLBT e di tutte le coppie di fatto”.

“Il sostegno all’istituzione del Registro Comunale delle Unioni Civili, ribadito oggi dal Consiglio del Municipio I Roma Centro con l’approvazione di una mozione, e l’adesione di alcune settimane fa alla Rete delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere rappresentano”, concludono Giuntella, Cioffari e Naim, “il presupposto per la costruzione di una compiuta cittadinanza ed il primo passo per l’affermazione di pari diritti, di uguaglianza tra cittadini e di dignità”.

By