Campidoglio

Multiservizi: i lavoratori occupano l’aula Giulio Cesare. Coratti – Panecaldo: “L’amministrazione comunale tace.Situazione sfiora paradosso”

protesta

Continua la protesta dei lavoratori di Roma Multiservizi in Campidoglio. Subito dopo l’apertura della seduta di questo pomeriggio hanno ‘occupato’ l’Aula Giulio Cesare, sedendosi per terra con le mani alzate.
Prosegue anche il sit-in fuori Palazzo Senatorio, davanti l’ingresso del Campidoglio. “La Cattoi continua a dire una cosa ai lavoratori e poi a dichiararne un’altra – spiegano i manifestanti all’ANSA -, sempre disattendendo le indicazioni che l’Assemblea le ha impartito. Al momento, inoltre, non ci sono ancora indicazioni circa l’apertura di un tavolo con maggioranza e opposizione alla presenza del Segretariato generale e all’amministratore delegato di Ama, come ci aveva promesso stamattina l’assessore. Invece di perdere tempo a dire delle cose e a farne delle altre ci auspichiamo che mantenga le promesse fatte. Il presidio continuera’ a oltranza fino alla revoca ufficiale dell’adesione alla piattaforma Consip”. La seduta del consiglio comunale, nonostante il blitz di alcune decine di persone, sta comunque proseguendo.
Un gruppo dei dipendenti della societa’, che si occupa della pulizia nelle scuole della Capitale, ha passato anche la notte in Aula Giulio Cesare per manifestare contro la decisione del Campidoglio di appaltare il servizio ad un’altra ditta.

Dopo una breve sospensione dei lavori dell’Aula, il presidente dell’Assemblea Capitolina Coratti ha annunciato che alle 19 l’assessore Cattoi incontrerà i capigruppo sulla questione.

 

Coratti – Panecaldo (Partito Democratico): “Dall’Amministrazione comunale non si sono spiegazioni, la situazione sfiora il paradosso”

“Gli amministratori di una citta’, ed in questo caso la Capitale d’Italia, sono chiamati a governare e a prendersi le responsabilita’ di dare soluzioni alle controversie. Invece da giorni, come nel caso della vicenda Multiservizi, siamo costretti a subire, nell’assenza di chiare spiegazioni da parte dell’amministrazione comunale, una situazione che sfiora il paradosso. Ci troviamo ad essere, nostro malgrado, sottoposti ad un assedio pressoche’ ininterrotto del Campidoglio da parte di lavoratori che chiedono certezze per la loro attivita’ lavorativa. Da settimane assistiamo purtroppo, ad un incessante e continuo rimpallo di responsabilita’ da cui trapela imperizia, inesperienza, pressappochismo, poca considerazione dei lavoratori e scarso rispetto dell’aula che da giorni invece, puntualmente, ha votato una mozione di indirizzi in conformita’ con il decreto ‘Salvaroma’ nella quale si individua un percorso inequivocabile per uscire da un impasse insostenibile sia per i diretti interessati che per il Comune. Un ulteriore tavolo tecnico aperto a tutte le forze politiche, come quello proposto, sembra a questo punto del tutto superfluo. Si dia immediatamente corso al pronunciamento dell’Assemblea Capitolina”. Lo scrivono in una nota congiunta il presidente dell’Assemblea Capitolina Mirko Coratti e ial coordinatore della maggioranza capitolina Fabrizio Panecaldo.


Corsetti: “Se l’assessore Cattoi non risponde ai lavoratori ritirerò il mio sostegno al sindaco Marino”

“Se l’assessore Cattoi dovesse rispondere alla questione Multiservizi in maniera diversa dall’indirizzo dato dall’Assemblea capitolina, io ritirero’ il mio sostegno al sindaco e all’amministrazione”. Lo ha annunciato il consigliere capitolino del Pd, Orlando Corsetti, intervenendo durante la seduta odierna dell’Assemblea capitolina, dov’e’ in corso l’occupazione pacifica dei lavoratori della RomaMultiservizi. “Sono sicuro che questo non sara’ necessario- ha concluso Corsetti- ma devo farlo per tranquillizzare i lavoratori”.


Cattoi: “Nuovo tavolo tecnico anche con l’opposizione”

“Chiedero’ al segretariato generale al piu’ presto, spero entro oggi, di condividere anche con l’opposizione un nuovo tavolo tecnico, dopo quello gia’ tenuto con la maggioranza, aperto a tutte le forze politiche”. Lo ha detto l’assessore alla Scuola, Alessandra Cattoi, al termine dell’incontro con la delegazione dei lavoratori della RomaMultiservizi, che da ieri sera occupano l’aula Giulio Cesare. “Venerdi’ ho inviato una lettera a Cns, entro domani, e non oltre questa settimana, aspettiamo una comunicazione scritta da parte loro sulla garanzia del posto di lavoro di tutti i lavoratori alle stesse condizioni – ha aggiunto l’assessore -. Sulla base di quello che mi risponderanno decideremo la strada da intraprendere. Sono assolutamente favorevole alla gara che tuteli tutti al massimo con la clausola sociale. Solo una volta bandita la gara si attuera’ la proroga tecnica di un anno scolastico”. All’incontro, oltre ai lavoratori, hanno partecipato anche i consiglieri comunali di opposizione, Alessandro Onorato e Sveva Belviso e al termine gli occupanti hanno, comunque, deciso di rimanere nell’Aula Giulio Cesare fino a quando non avranno una risposta sulla convocazione del tavolo tecnico.

 

SEL: “Cattoi ha garantito rispetto aula”

“Abbiamo incontrato l’assessore Cattoi, che ci ha detto che il percorso sulla Roma Multiservizi e’ in fase avanzata e ci ha confermato che le indicazioni contenute nella mozione votata all’unanimita’ dall’Aula verranno rispettate, con un’attenzione massima verso i lavoratori. Siamo in contatto continuo con lei, le uniche fonti vere sulla vicenda sono l’assessore e la maggioranza”. Cosi’ i quattro consiglieri di Sel in Campidoglio, Gianluca Peciola, Gemma Azuni, Imma Battaglia e Annamaria Cesaretti, a margine della seduta odierna dell’Aula, annunciando il ritorno tra i banchi dell’Assemblea dopo aver saltato per protesta “contro le mancate risposte della Cattoi ai lavoratori” l’inizio del Consiglio. Non solo Multiservizi, pero’, perche’ i quattro consiglieri stanno tenendo incontri su tutte le municipalizzate maggiormente interessate dal piano di rientro capitolino nell’ambito del decreto Salva Roma: “Abbiamo incontrato anche l’assessore Caudo, che su Risorse per Roma ci ha dato ampie garanzie, e la Cutini a breve ci informera’ su Farmacap, su cui ribadiamo ogni contrarieta’ a una cessione totale o parziale ma auspichiamo un rilancio in mano pubblica, seppur dentro nuova managerialita’ e innovazione”. Infine, concludono gli esponenti capitolini di Sel, “attendiamo ancora una risposta dell’assessore Scozzese su Assicurazioni di Roma e sui dettagli delle proiezioni sociali, occupazionali e sulla qualita’ dei servizi del piano di rientro”.

 

Svetlana Celli: “E’ arrivato il tempo delle risposte”

“La vicenda Multiservizi va avanti da troppo tempo e nel frattempo migliaia di lavoratori ancora sono incerti sul proprio futuro. L’Aula con una mozione approvata all’unanimita’ ha individuato una soluzione praticabile, a garanzia degli attuali livelli occupazionali”. Cosi’ Svetlana Celli, presidente della commissione Personale di Roma Capitale. “Ora e’ giunto il tempo delle risposte e delle soluzioni che permettano di superare uno stallo che nuoce ai lavoratori e ai servizi della citta’. Ma le decisioni vanno condivise- conclude Celli- altrimenti ben presto non ci sara’ piu’ possibilita’ di dialogo tra Giunta e Assemblea. Non e’ questo il modo di far funzionare l’Aula”.

By