Politica » Roma

Mappatura Pd, Barca: ecco i 27 circoli “dannosi”. 9 i virtuosi. Orfini: subito chiusura strutture pericolose

Sono 27 i circoli dem romani che la relazione di Fabizio Barca definisce “dannosi”. Su un totale di 108 sezioni del Partito Democratico, un quarto rischia di chiudere i battenti in seguito al dossier stilato dall’ex ministro dello Sviluppo Economico, incaricato dal commissario Matteo Orfini di condurre la mappatura in città.

Barca definisce queste strutture “il circolo di qualcuno” o “l’arena di uno scontro di poteri”. “Il Circolo e’ dannoso perche’ blocca il confronto sui contenuti – afferma Barca durante la presentazione del dossier alla festa dell’Unita’ di Roma – premia la fedelta’ di filiera, emargina gli innovatori”.

La mappatura del team guidato dall’ex ministro Barca ha identificato altre 5 tipologie di circolo, oltre a quello “dannoso”. I piu’ “virtuosi” sono i cosiddetti circoli-progetto. Si tratta di 9 strutture in cui “gli interessi generali dei cittadini vengono privilegiati rispetto agli interessi particolari e sono perseguiti costruendo progetti che coinvolgano i cittadini nella loro attuazione”. Ventotto sono invece i circoli “ponte fra societa’ e stato”, che mobilitano i cittadini “ed incalzano l’amministrazione”. Sono 25 i circoli “di identita’” caratterizzati da “iniziative rivolte all’esterno su temi prevalentemente di interesse nazionale”. I circoli meno “affidabili” sono invece 19, 17 cosiddetti “di inerzia” e 2 invece definiti “presidio chiuso”. Si tratta, in quest’ultimo caso, di “circoli segnati da forte degrado sociale ed istituzionale”.

I 27 circoli pericolosi, e che rientrano nella categoria “potere per il potere”, (la peggiore), sono: Aurelio Cavalleggeri, Borghesiana Finocchio, Casal Bruciato-San Romano, Casalbertone, Casalotti, Centocelle Vecchia, Cinecittà (via Flavio Stilicone), Corviale, Eur, Fidene Serpentara, Grotta Perfetta, Grottarossa (Cassia), Nuova Gordiani, Ostia centro, Ponte Mammolo, San Giorgio, Testaccio, Torbellamonaca, Tor di Nona, Torraccia, Torre Maura, Torrino, Trullo, Via Crema (Appio Tuscolano), Vigne Nuove, Villaggio Breda, XX Settembre.

Le strutture cosiddette “chiuse” sono quelle di Ostia Nuova (sfrattato pochi giorni fa per problemi con il canone di affitto) e Versante Prenestino.  I circoli “virtuosi”, invece, sono solo nove: Cesano, Donna Olimpia, Esquilino, Labaro, Laurentino Petroselli, Magliana, Ostia Antica, Ottavia Palmarola e Tor Sapienza.

Dalla relazione di Barca vengono fuori “irregolarita’” di iscrizioni in corrispondenza di votazioni o congressi. Inoltre il “38,3% degli iscritti non frequentano il circolo”. “Non dobbiamo mai abbassare la guardia – è il monito di Barca alla Festa dell’Unità -. Da situazioni disastrose ci si rialza e si rinnova”.

La road map dei prossimi giorni la indica il commissario romano del Partito Democratico Matteo Orfini: “Incroceremo i dati del rapporto con i nostri sugli iscritti veri e falsi e poi prenderemo le conseguenze: circoli pericolosi o cattivi verranno chiusi e commissariati entro pochi giorni, massimo una settimana. Non basta solo questo, ma e’ un pezzo del lavoro – conclude Orfini- bisogna tagliare i rami secchi ma da questo rapporto emergono anche tanti circoli buoni”.

Matteo-Orfini

By