Campidoglio

Mafia nella capitale, Renzi intenzionato a commissariare il Pd Roma e il Pd Lazio

Le ultime vicende giudiziarie che hanno travolto la vita politica romana rischiano di annientare il Pd capitolino.
Fonti del Nazareno raccontano un Matteo Renzi infuriato dopo la ridda di voci su esponenti democrat coinvolti nello scandalo sulle infiltrazioni della mafia nella capitale. A quanto pare, il presidente del Consiglio sarebbe intenzionato a commissariare il Pd romano e gli organi regionali del partito.

di LUCIO LUSSI

Dal Movimento 5 Stelle, intanto, si leva la richiesta di scioglimento del Comune. “Il Prefetto e’ molto preoccupato per la situazione che si e’ andata a delineare. Ha condiviso le nostre preoccupazioni, sa che la situazione e’ molto piu’ ampia di quella che si poteva immaginare”. Lo ha dichiarato il capogruppo del M5s alla Camera Andrea Cecconi dopo l’incontro con il Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro. “Il Prefetto ha preso atto della nostra richiesta di scioglimento del Comune di Roma per mafia – spiega – ma ci ha chiesto di aspettare e ci ha garantito che ci riconvochera’ per darci un parere su quello che c’e’ scritto all’interno dell’ordinanza. Il Prefetto ha un grande senso di responsabilita’ perche’ qui si sta parlando di Roma, della Capitale. Quindi sarebbe un atto che se preso andrebbe condiviso dal Governo e ministero dell’Interno e va valutato con molta attenzione”.

Sulla vicenda  è intervenuto anche il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio: “Oggi abbiamo chiesto lo scioglimento del Comune di Roma per infiltrazione mafiosa. Il Prefetto di Roma non ha escluso ci siano i presupposti per lo scioglimento – ha scritto Di Maio su Facebook -. “Da piccolo mi dicevano che la mafia fosse un’affare del sud. Poi mi hanno detto che riguardava anche il nord. Oggi con ‘mafia capitale’ possiamo dire che e’ un affare dei partiti. Noi siamo stati gli unici a non essere toccati da questa inchiesta. Riprendiamoci Roma!”.

By