Municipi

I Municipio, artisti di strada: Pd e Sel soddisfatti per il lavoro svolto in giunta e consiglio

 

“Soddisfatti per il lavoro svolto da giunta e consiglio sugli artisti di strada. E’ la prova che la maggioranza di centrosinistra riesce a lavorare bene”. E’ questo il senso delle note dei consiglieri del I Municipio

 

Livio Ricciardelli (Pd) e Jacopo Maria Argilli (Sel) soddisfatti per il parere favorevole dato a larga maggioranza dal Consiglio del Municipio Roma I alla proposta di delibera Comunale sulla valorizzazione dell’arte di strada dei consiglieri Peciola e Proietti Cesaretti.

“Il Municipio I ha voluto garantire i diritti dei cittadini residenti e valorizzare allo stesso tempo l’arte di strada – ha dichiarato Jacopo Argilli, vicepresidente della Commissione Cultura -. Il lavoro svolto dalla maggioranza municipale su questa delibera, che ha avviato per la prima volta il dialogo tra cittadini residenti e artisti di strada è un segnale

importante della modalità con la quale vogliamo continuare ad operare

nei prossimi anni”.

 

Sulla stessa lunghezza d’onda Livio Ricciardelli, consigliere del I Municipio e Presidente della Commissione Decentramento, Unificazione e Riorganizzazione del Municipio.

“Il grande risultato è frutto di un lavoro meticoloso, teso ad evidenziare la specificità del nostro territorio su un tema così complesso – ha dichiarato Ricciardelli in merito ai numerosi emendamenti presentati alla delibera comunale sul tema degli artisti di strada -. Il nostro territorio comprende oltre il 90% degli artisti di tutta la città e il Municipio non poteva non esprimersi su un delibera di così grande importanza e in netta discontinuità con quella della giunta comunale di centrodestra. Gli emendamenti migliorativi approvati stamattina dal Consiglio tendono a porre dei parametri a misura di un territorio complesso e dalle numerose differenziazioni a seconda dei rioni e delle peculiarità del nostro territorio. Nuovi criteri che mettiamo a disposizione del Comune e che tendono in certi casi ad integrare per rendere più esaustivo l’atto comunale. Il tutto è stato ottenuto – conclude Ricciardelli – grazie ad un meticoloso lavoro di ascolto presso le commissioni competenti e il Consiglio. Un lavoro fondamentale per il nostro municipio che è stato premiato da un’approvazione definitiva del testo in grado di andare oltre gli steccati partitici, e di ottenere un consenso vasto sui cui poggiarci per dare ancora più forza ad un atto su cui si sta concentrando l’attenzione di gran parte della cittadinanza e dei diretti interessati”.

 

 

By