Politica

Grippo – Alemanni: “Il cambiamento non è più rinviabile, anche a Roma dove sono forti le logiche di apparato”

“La straordinaria vittoria di Matteo Renzi  è la dimostrazione che la richiesta di cambiamento non è più rinviabile, nemmeno nella Capitale dove alcune logiche di apparato sono più forti da sradicare e nel tempo hanno allontanato anche l’entusiasmo e la passione di tantissimi dei nostri militanti e simpatizzati, facendogli percepire il Pd come un partito chiuso o in balia di correnti, e non come un luogo dove incidere e cambiare, in meglio, la vita del Paese e dei cittadini. Personalmente lo avevamo già verificato dai risultati di Matteo sui territori. Siamo partiti da lontano, con coerenza e coraggio quando nessuno a Roma si “vantava” di proclamarsi renziano, e di questo ne siamo ancora più orgogliosi. Da oggi non possiamo più voltarci indietro e il lavoro su Roma, a partire dai Municipi fino all’impegno dimostrato con l’approvazione del Bilancio da parte della Giunta e del Consiglio Comunale, sarà il banco di prova, ogni giorno, per dimostrare agli oltre due milioni di cittadini che ieri hanno incoronato Renzi nuovo Segretario del Partito Democratico, che il loro è stato un voto per cambiare l’Italia e per cambiare Roma da adesso”. Lo dichiarano a Il Monitore Romano il consigliere dell’Assemblea Capitolina Valentina Grippo e il capogruppo Pd in II Municipio Andrea Alemanni.

By