Cultura

Giornata dello sport integrato: il 2 marzo a Roma dimostrazioni di Karate, Savate e Boxe

csi1

L’attività sportiva rappresenta lo strumento migliore per sviluppare la cultura dell’integrazione, la solidarietà e la valorizzazione della diversità.

Uno sport integrato che si rivolge a tutti risponde facilmente alle esigenze di crescita psicologica e fisiologica delle persone, rispettando e promuovendo la creatività ed il bisogno di socializzazione.

Questi gli auspici della Giornata nazionale dello Sport Integrato dedicata in particolar modo agli atleti disabili in programma il 2 marzo in 15 regione italiane.

Per i ragazzi disabili ci sarà l’opportunità di misurarsi tra atleti con caratteristiche diverse per capacità fisiche e/o intellettuali e di migliorare le proprie attitudini individuali con l’aiuto che solo lo sport sa offrire. Per gli atleti non disabili, invece, la giornata rappresenterà un’occasione per acquisire competenze relazionali, sportive e di confronto con un mondo a volte sconosciuto.

Nell’ambito della Giornata nazionale dello Sport Integrato il Comitato Provinciale del Centro Sportivo Educativo Nazionale di Roma ha organizzato presso l’Impianto Sportivo comunale Sporting in via Giacomo Brogi 80 a Roma una serie di dimostrazioni sportive integrate di Karate, Savate e Boxe. Start alle ore 15.

All’evento parteciperanno l’Assessore allo Sport di Roma Capitale LUCA PANCALLI, il vice presidente della Regione Lazio MASSIMILIANO SMERIGLIO, l’Assessore allo Sport e alle Politiche Sociali della Regione Lazio RITA VISINI, il Presidente del IX Municipio ANDREA SANTORO, il Presidente dell’VIII Municipio ANDREA CATARCI, l’Assessore allo Sport del Comune di Fiumicino PAOLO CALICCHIO. Invitati il sindaco di Roma Capitale IGNAZIO MARINO, il Presidente della Regione Lazio NICOLA ZINGARETTI.

By