Politica

Crollo visitatori musei Roma Capitale, Coratti (Pd): “Dopo un decennio di rinascita culturale, non è possibile cullarsi sugli allori. Aula avvii riflessione”.

“I dati presentati dal rapporto di Federculture che sottolineano un deciso calo d’interesse per l’offerta culturale di Roma impone una riflessione seria e in tempi stretti”. Lo afferma, in una nota, il presidente dell’Assemblea Capitolina Mirko Coratti. “E’ preoccupante constatare che – aggiunge – dopo un decennio di esaltante rinascita della cultura nella capitale, da alcuni anni registriamo un saldo negativo d’attrattiva per i prodotti culturali che Roma e’ in grado di offrire. Come spesso succede non ci si puo’ cullare a lungo sugli allori e va posto al piu’ presto rimedio a quella che potrebbe trasformarsi in breve tempo in una vera de’bacle economica. Del resto il vero tesoro di Roma e’ il suo patrimonio artistico e culturale, un giacimento immenso cui tutto il mondo guarda con interesse, curiosita’ e attenzione”. Secondo Coratti, e’ “necessario riconsiderare il sistema culturale della capitale mettendo in rete l’annosa questione delle diverse gestioni e competenze per realizzare una programmazione intelligente capace di comporre una offerta ampia di prodotti culturali non in contrasto tra di loro. A tal fine sarebbe auspicabile riuscire finalmente a coordinare, promuovere e pubblicizzazione gli eventi culturali della capitale in largo anticipo (almeno un anno), per mettere in condizione gli operatori turistici e culturali di avanzare al vasto pubblico di visitatori e turisti in transito a Roma una proposta all’altezza di una grande citta’ d’arte. A tal proposito – conclude – ho intenzione di proporre una sessione straordinaria dell’Assemblea Capitolina sui temi della cultura e sulla fruibilita’ dei beni culturali nella nostra citta’”.

By