Campidoglio

Continua lo sciopero della fame di Magi. Duro battibecco su Twitter con Panecaldo

aula-giulio-cesare

Continua lo sciopero della fame del consigliere radicale Riccardo Magi per denunciare l’ostruzionismo del Pd in Campidoglio.
L’invettiva di Magi è stata raccolta in una lettera indirizzata al segretario democrat Matteo Renzi. Nella missiva il consigliere eletto nelle fila della Lista Civica Ignazio Marino ha parlato di una “grave e anomala situazione che si è venuta a determinare nel consiglio comunale di Roma, dove il Pd, dall’inizio dell’anno, contribuisce a far mancare il numero legale in Aula Giulio Cesare” dove è in discussione la delibera sull’Anagrafe dei rifiuti di cui proprio Magi è primo firmatario.
Dura l’accusa rivolta al presidente dell’Assemblea Mirko Coratti: “Ha smesso di presiedere l’Aula mentre nè la presidenza nè la capigruppo hanno deciso di ricorrere a strumenti regolamentari per fronteggiare l’ostruzionismo dell’opposizione. Tutto per questo per mandare un forte segnale al sindaco e alla giunta”.
“Caro Matteo, il tuo Pd nella capitale è anche questo: un partito che fa ostruzionismo alla propria maggioranza, al proprio sindaco, a se stesso”.
Pronta la replica di Coratti: “Confondere il mio ruolo istituzionale all’interno di una manovra politica di carattere ostruzionistico è del tutto fuori luogo e sbagliato”, dichiara il presidente dell’Assemblea Capitolina -. “I lavori sono sempre garantiti. “Sono convinto che il vice-presidente ha diretto eccellentemente i lavori d’aula e nel contempo ha potuto valutare con scrupolo e correttezza le indicazioni a lui pervenute nel corso della riunione dei capigruppo”.

—–

Lo scontro si è riacceso questa mattina su Twitter. Un blogger ha posto una domanda diretta al consigliere comunale democrat Fabrizio Panecaldo: “Magi è entrato nel terzo giorno di sciopero della fame. Continui a stare fermo o intervieni?”. Piccata la risposta di Panecaldo: “Da “radicale” vi dico che state facendo una campagna strumentale e demagogica. Imbarazzante”.
Magi incassa il colpo e passa al contrattacco sempre sul social network: “Caro Panecaldo imbarazzante è quello che succede in consiglio e come Coordinatore della maggioranza dovresti occupartene”.
Il battibecco si fa rovente e Panecaldo sembra aver subito il colpo: “Pensi di essere immune da responsabilità’? Dai alle parole la leggerezza della piuma quando sono pietre”, è la replica del coordinatore della maggioranza in Campidoglio.

Secondo i bene informati, l’unica responsabilità di Riccardo Magi sarebbe quella di aver denunciato a dicembre il tentativo di ricorrere alla manovra d’aula durante la discussione sul bilancio.

 

 

 

By