Campidoglio » Municipi

Bus turistici, Spinaci risponde alla Meleo: occorre fare di più.

La Consigliera Spinaci risponde all’Assessora Meleo (che aveva annunciato una stretta sui torpedoni): bisogna osare di più. Roma è strangolata dai bus e occorre prevedere delle misure che risultino efficaci e non solo dei palliativi.

Nei giorni scorsi l’Assessora Meleo aveva affidato alla sua pagina Facebook l’annuncio di una stretta sull’accesso dei torpedoni nel Centro Storico romano promettendo un taglio del 20% degli ingressi e degli stalli. Troppo poco dice la battagliera Consigliera del I Municipio (quota PD) Daniela Spinaci.

Accogliamo con piacere le affermazioni dell’Assessora Meleo che raccoglie il grido d’allarme che da tempo lanciamo circa i bus turistici che assediano il Centro Storico ma nel contempo la invitiamo ad osare di più” così la Consigliera Daniela Spinaci, Vice Presidente della Commissione LL.PP. e Mobilità del I Municipio, risponde all’annuncio dell’Assessore Meleo della stesura di un nuovo regolamento per i torpedoni.

Purtroppo i mezzi che accedono al I Municipio sono davvero troppi” ha continuato la Spinaci “Se da un canto plaudo alla decisione della Meleo dall’altro non posso non sottolineare che la percentuale di riduzione annunciata, pari al 20%, non sia poi cosi significativa.  Gli accessi vanno ridotti almeno del 50% se davvero vogliamo dire basta all’assedio del Centro Storico ed alla sosta selvaggia. Alla fine del 2016 saranno entrati in Centro più di 100.000 torpedoni. Una cifra insopportabile e la riduzione annunciata va tradotta in cifre: in città entreranno nel 2017 oltre 80.000 mezzi. Troppi, decisamente troppi. Se ci aggiungiamo gli Open Bus che ormai sciamano incontrollati nel Centro Storico ed i bus privati che svolgono servizi da e per gli aeroporti torniamo a superare facilmente i 100.000 ingressi annui e questa cifra, Assessore Meleo, è francamente intollerabile per Roma.”

“Dobbiamo continuare il lavoro enorme fatto in questa direzione dalla Giunta della Presidente Alfonsi se davvero vogliamo liberare il centro storico romano dalla morsa dei bus. L’obiettivo deve sì essere quello di migliorare ed efficientare la loro sosta nella Capitale, ma ancora più importante deve essere quello di migliorare la qualità della vita di chi nel Centro Storico ci abita e/o ci lavora. Vorremmo che i bus venissero monitorati attentamente mediante il sistema GPS che registri il percorso e gli accessi cosi da disincentivare l’abusivismo, così come vorremmo che gli stalli venissero spostati tutti o quasi al di fuori della ZTL mediante la costituzione di nuovi nodi di scambio. Ne beneficerebbe cosi anche il trasporto pubblico che, efficentato, potrebbe andare incontro alle esigenze di chi Roma la vuole vivere da turista. Le tariffe sono poi irrisorie a fronte degli introiti dei tour operator. Vanno poi ridotte le licenze per gli Open Bus che oltre ad intasare il Centro procedono anche a passo d’uomo per consentire ai turisti di osservare le bellezze di Roma. Tutto ciò sta diventando francamente intollerabile. Per questo” ha concluso la consigliera Spinaci “chiediamo all’Assessore Meleo di osare di più, di gettare il cuore oltre l’ostacolo prevedendo delle misure che risultino veramente efficaci e non solo dei palliativi”.

By