Campidoglio

Bilancio Roma Capitale, Pd: “Piu’ risorse a Municipi e piano ‘anti-buche’”

campidoglio

Ridistribuire le risorse per garantire piu’ servizi pubblici per la Capitale e piu’ fondi per i Municipi. E in particolare un piano speciale ‘anti-buche’ da 5 milioni di euro per la manutenzione straordinaria delle strade intermunicipali. Il Pd in Campidoglio prova a ‘migliorare’ il bilancio 2014 targato Ignazio Marino con una serie di emendamenti e ordini del giorno illustrati questa mattina in conferenza stampa. E intanto annunciano che gli aumenti previsti nella manovra per Cosap e tassa soggiorno non saranno ritoccati. “Abbiamo voluto arricchire una proposta che noi condividiamo – spiega il capogruppo dei dem in assemblea capitolina Francesco D’Ausilio – Per i 15 Municipi ci sara’ un aumento degli stanziamenti per circa 8 milioni di euro, circa 535mila euro a Municipio. Di questi la meta’, 267.500mila euro, saranno per la manutenzione stradale l’altra per gli alunni con disagio. Abbiamo previsto un piano straordinario di circa 5 milioni di euro per manutenzione delle strade ma anche un piano straordinario di potature da circa 3 milioni di euro. Per quanto riguarda la cultura vogliamo dare un segnale aumentando i contributi per il Palaexpo di 500mila euro, per il Teatro di Roma di 300mila euro e per il Macro di 400mila euro. Per quando riguarda di contributo di soggiorno serve evolversi verso una tassa di scopo. Per questo abbiamo deciso di aumentare dal 5 al 10% la quota da investire su arredo urbano, decoro e promozione turistica”. E a chi chiede da dove arriveranno queste risorse i consiglieri del Pd rispondono che si tratta di risparmi sul contratto di illuminazione pubblica, sull’appalto delle mense scolastiche e sull’informatica. Tra gli emendamenti previsto anche uno per la riduzione dei costi degli staff di sindaco e giunta: obiettivo recuperare circa 2 milioni di euro da reinvestire sul sociale – in particolare 600mila euro per le case famiglie disabili, 350mila euro per le case famiglie minori e 770mila euro per progetti per l’infanzia e l’adolescenza. “Non ha nessun intento di ritorsione o polemica – commenta D’Ausilio – Anche gli staff devono fare la loro parte”. Tra gli ordini del giorno presentati dal Pd l’impegno a rivedere le esenzioni e detrazioni sulle principali tariffe e contributi, un piano straordinario di alienazione del patrimonio immobiliare – “Serve una radicale rivisitazione – precisano i dem – un nuovo modello di gestione per arrivare ad una messa in vendita che possa garantire gli obiettivi di entrata necessari al piano di rientro” -, il decentramento in materia di contratti di servizio, di tesoreria e di gestione extragettito delle entrate attraverso la creazione in una tesoreria in ogni Municipio e infine l’efficientamento e risparmio energetico su edilizia pubblica e uffici comunali.

By