Campidoglio

Bilancio Roma Capitale, l’appello dei parlamentari del PD: “Diamo futuro a città e poi tavolo nazionale”

campidoglio2

“Rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche capitoline, di maggioranza e di opposizione, affinchè si possa velocemente superare lo scoglio del Bilancio che è largamente legato al passato, e dunque ad una gestione finanziaria che si chiuderà fra meno di un mese e a una norma speciale che il Governo ha emanato, con ricadute sul solo 2013”. Inizia così l’appello firmato dai parlamentari del Pd di Roma, al termine di una riunione alla presenza del segretario cittadino Lionello Cosentino insieme al segretario del Lazio, Enrico Gasbarra. “Non si può lasciare la città, i fornitori del Comune, le aziende di servizio pubblico nell’incertezza riguardo a partite che sono ormai, di fatto, degli obblighi con poca o nessuna discrezionalità. Si può e si deve dare un futuro alla Capitale, un futuro che la norma salva-Roma ancora non garantisce e che ha bisogno dell’apertura di un confronto interistituzionale nazionale, con il governo e con la Regione, per dare attuazione alle norme dei decreti su Roma Capitale, a partire da una nuova – prosegue il documento – programmazione in ambito CIPE e dal riconoscimento dei contributi finanziari che tenga conto del ruolo e delle funzioni di una città che è la Capitale del Paese”. “Facciamo dunque appello non solo al senso di responsabilità di fronte all’intera città, ma anche al fatto che, dietro l’angolo di una sessione di bilancio così critica si profila un impegno istituzionale che possa finalmente dare a Roma Capitale gli strumenti per superare le sue storiche e strutturali difficoltà finanziarie. A questo impegno chiamiamo non solo il sindaco – conclude l’appello – e la sua giunta, ma l’intera Assemblea Capitolina e tutte le sue componenti politiche”.

By