Campidoglio

Bilancio, Giammarco Palmieri: “L’amministrazione comunale ha fatto un miracolo, il bilancio non penalizza il V Municipio”

La Giunta Marino è alle prese con l’approvazione del Bilancio, questione che riguarderà in prima persona i Presidenti dei Municipi. Proprio le Circoscrizioni,infatti, con un 12% in più di tagli rispetto all’ultimo bilancio targato Alemanno, saranno chiamate alla difficile gestione dei fondi che arriveranno dal Campidoglio. Per sentire il polso della situazione, abbiamo intervistato il Presidente del V Municipio, Giammarco Palmieri.

di GIANLUCA LEONARDI

Continui tagli dei trasferimenti ai Municipi, in che modo è possibile garantire i servizi primari alla cittadinanza?

“Nello specifico del V Municipio, il bilancio 2013 non ha portato tagli rilevanti, si parla di una cifra che si aggira intorno ai 100,000 euro rispetto al 2012. E’, in generale , preoccupante il taglio generale del 12%. I Municipi hanno accettato di farsi carico di questa situazione. Aspettiamo il bilancio 2014 che sarà il vero banco di prova per l’Amministrazione Marino”.

Entro Venerdì dovrete approvare il bilancio, cosa chiederà al Sindaco Marino per il territorio del V Municipio?

“Chiederemo di poterlo costruire insieme, c’è la necessità di un piano investimenti. C’è il bisogno che alcune entrate rimangano in gestione diretta dell’Amministrazione municipale, in modo tale che i Municipi possano guardare al futuro, anche nell’ottica della Città Metropolitana. Credo che l’Amministrazione abbia fatto un miracolo per predisporlo, e gliene va dato atto, tutti lo approveremo”

Stazione Metro C sul territorio: Il Municipio sta monitorando lo stato di avanzamento dei lavori?

“Ci piacerebbe avere qualcosa da monitorare. Oggi non ho avuto modo per impegni di poter seguire l’andamento delle discussioni in atto”

A che punto è il processo di unificazione dei due ex Municipi che hanno dato vita al nuovo V Municipio?

“Il processo c’è stato per quanto riguarda la parte Dirigenziale, per l’accorpamento vero e proprio degli Uffici deve essere predisposta una Cornice da parte dell’amministrazione comunale, in cui potersi muovere e creare un tavolo delle trattative con i lavoratori e i sindacati”

Dopo l’unificazione c’è stata una duplicazione delle figure dirigenziali, avete in mente come razionalizzare la Macro Area e la Micro Area?

“Già dalle penultime nomine, risalenti a metà Settembre, abbiamo tre dirigenti per le tre Aree quindi non c’è nessun problema di duplicazione”

Faccia un resoconto dei primi mesi del suo secondo mandato

“Necessariamente i primi 3-3 mesi sono stati contraddistinti dalle necessità di bilancio nel cercare di mantenere in piedi i servizi ai cittadini, e ci siamo riusciti. Per quanto riguarda i Servizi Sociali, siamo riusciti a garantire la continuità del servizio. Inoltre, abbiamo avviato i lavori nei plessi scolastici di Via Bolzoni e Pisacane, è stata riaperta via Tucceri. Abbiamo cercato anche di programmare delle cose per il futuro, a breve apriremo una Casa Famiglia per ragazzi disabili”

La sua Maggioranza è solida?

“Si, molto solida”

Lei intende trasformare il V Municipio in un polo turistico. A che punto siamo?

“Abbiamo ripreso i contatti e avviato un discorso con il Comune, stiamo dialogando con il Capo della Commissione Cultura che crede nel nostro progetto. Inoltre stiamo parlando anche con le Sovraintendenze Romana e Vaticana. Stiamo lavorando per creare le condizioni necessarie a far si che nei prossimi anni si realizzi questo progetto”.

 

 

By