Campidoglio

Bettini scarica Marino: “Non l’ho scelto io, ma il Pd nazionale”

36856

“Marino? Non l’ho scelto io, ma il gruppo dirigente nazionale”. Ad affermarlo sulla sua pagina facebook l’europarlamentare del Pd Goffredo Bettini.  ”Il candidato sindaco per il centro sinistra era Nicola Zingaretti e la sua indisponibilita’ per correre alla Regione ha indubbiamente creato un vuoto – spiega -. Io per primo ho insistito, per riempire questo vuoto, su una altra candidatura popolare e di valore, come quella di Enrico Gasbarra. Ma anche il rifiuto di Gasbarra e’ stato perentorio. In seguito, considerando le candidature che andavano emergendo quelle di Gentiloni e Sassoli, assolutamente di qualita’, ma non sicure elettoralmente per fronteggiare la prevista ondata grillina, ho chiesto al gruppo dirigente locale e nazionale di impegnarsi per trovare una soluzione piu’ competitiva. Si sono sondati Riccardi, Barca, lo stesso Marchini, il quale pero’ si e’ rifiutato di sottoporsi alle Primarie. Dunque ancora nulla di fatto. Al fine di premere per una assunzione di responsabilita’ ho detto che se non ci fossero state novita’ mi sarei candidato io stesso: la mia pressione ebbe effetto – afferma ancora – Probabilmente il timore di una mia candidatura ha spinto molti a stringere su un’altra scelta. Non io, ma il gruppo dirigente nazionale ha dunque chiesto a Marino di candidarsi”. “Ho appoggiato questa indicazione senza riserve, perche’ Marino era in una rosa di nomi da me sempre condivisi e perche’ come si e’ visto in seguito ha stracciato il candidato avversario il sindaco uscente Alemanno. Su quello che e’ successo dopo va fatta una analisi attenta – conclude Bettini – E’ evidente a tutti che molte cose non vanno a Roma. Ma mi resta difficile pensare che sia uno solo il colpevole”.

By