Roma

Aumenti tariffe asili nido: stop del TAR. Codacons: “Il Comune restituisca ai cittadini le somme versate in più”

Il Tar del Lazio ha sospeso gli aumenti delle tariffe per gli asili nido di Roma disposti dall’amministrazione comunale. Lo rende noto in un comunicato il Codacons. “Siamo molto soddisfatti per la decisione del Tar – afferma il presidente, Carlo Rienzi – ma riteniamo che la battaglia degli utenti debba proseguire per ottenere il blocco definitivo degli aumenti tariffari e l’annullamento dei relativi provvedimenti comunali. Per questo invitiamo tutti i genitori colpiti dai rincari a partecipare al ricorso gratuito al Tar del Lazio promosso dal Codacons, attraverso l’apposito modulo pubblicato sul sito www.codacons.it”. “E’ importante che tutti i genitori si uniscano in questa battaglia – prosegue Rienzi – perche’ gli aumenti sono stati disposti dal Comune senza alcuna istruttoria e quando l’anno scolastico era gia’ iniziato, provocando cosi’ una lesione nei diritti degli utenti. Rincari avvenuti, inoltre, in un momento di grandi difficolta’ economiche per le famiglie della capitale, con ripercussioni non indifferenti sui bilanci familiari”.

Il Codacons, che nel giudizio era intervenuto al fianco delle famiglie, chiede formalmente che ai genitori siano restituite le maggiori somme pagate. “Il Campidoglio deve restituire ai genitori i soldi da questi versati per effetto dei rincari sospesi dal Tar”, commenta il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi, che annuncia di aver inviato “una diffida al Sindaco Ignazio Marino affinche’ restituisca le maggiori somme pagate a causa degli aumenti. Se il Campidoglio non provvedera’ in tal senso, sara’ inevitabile una denuncia in Procura per appropriazione indebita”.

By